Slow cooker: il modo più semplice per cucinare ciò che ami

La slow cooker è una pentola elettrica che cucina a basse temperature, un po’ come si faceva una volta. I suoi innumerevoli vantaggi ne fanno uno strumento davvero interessante per ogni tipo di cucina.

slow cooker

Avete mai sentito parlare della slow cooker o crock pot? No? Beh allora siete nel posto giusto! Oggi vedremo i vantaggi di questa particolare ed utilissima pentola in grado di dare un valido contributo anche per coloro che ritengono di non aver mai tempo per cucinare.

Il principio della slow cooker è molto semplice: al posto di cuocere i cibi ad alte temperature per un periodo ridotto di tempo, questa pentola sfrutta il principio opposto, ovvero cuocere i prodotti a basse temperature per un periodo di tempo prolungato. E qui so che ti stai chiedendo “hai appena detto che è un valido aiuto anche per chi non ha tempo, mi propini una cosa che richiede tempi prolungati?”. Ti dico subito che con questa pentola una volta effettuata la preparazione (non più di 5-10 minuti) non si deve più fare nulla, se non aspettare. E dato che non devi “covare nulla” come si dice, mentre la pentola fa il suo lavoro ti puoi dedicare ad altro: come dormire, lavorare, rincorrere i figli (anche rilassarti magari!).

Perché ci possiamo dimenticare della pentola? Guardiamo un attimo “l’anatomia” di una slow cooker: vi sono 3 elementi, ovvero: una parte riscaldante di metallo, il corpo della pentola che generalmente è in ceramica ed un coperchio solitamente in vetro. Il calore si propaga uniformemente e grazie al coperchio il vapore rimane intrappolato all’interno, ma non essendoci una temperatura eccessiva riesce a tornare in forma liquida, andando di nuovo a inumidire gli ingredienti. Si può quindi lasciare il tutto in cottura, senza il pericolo che si attacchi nulla sul fondo.

La cottura dolce della slow cooker aiuta a preservare le caratteristiche qualitative degli ingredienti: un esempio su tutti sono le vitamine termolabili, che grazie alle basse temperature riescono a mantenersi intatte o quasi.

Per gli amanti delle cose di una volta…avete presente le vecchie cucine economiche e la cottura lenta nelle pentole di terracotta? Ecco, con queste pentole si fa una cosa simile…e direi che è ottimo per chi non può avere un camino o una stufa a legna.

Cosa cucinare con la Slow Cooker

Molti acquistano la slow cooker per cuocere la carne: in effetti la cottura lenta aiuta a mantenerla/renderla morbida e questo significa che si possono utilizzare anche tagli di minor pregio (con costi quindi notevolmente inferiori), ma riuscendo ad ottenere piatti eccezionali e da gourmet. Il che mi sembra ottimo!

E per chi non mangia carne? ci sono ottime ricette vegetarianevegane che possono essere realizzate grazie alla cottura dolce. I legumi, ad esempio, mantengono una consistenza fantastica, così come le verdure ed i cereali. L’unica accortezza per quanto riguarda i legumi è che andrebbero fatti bollire prima circa 10 minuti, poi scolati e fatti cuocere in slow cooker: questo per permettere la distruzione dei fitati, elementi che ostacolano l’assorbimento del ferro e che per l’appunto sono termolabili. Ti assicuro però che i risultati saranno fantastici: prova la ricetta tradizionale dei fagioli al fiasco che puoi realizzare facilmente anche senza l’aiuto del famoso fiasco!

La slow cooker è quindi una pentola sicura, economica ed ecosostenibile: consuma pochissimo, permette di risparmiare gas (e per chi ha il gpl in casa sa cosa intendo!) e fa risparmiare tempo. La buona notizia è che non importa spendere cifre astronomiche per assicurarsi questo oggetto: se ne trovano a circa 30 euro, anche su Amazon.

Il modello che ho preso qualche anno fa è quello della Russell Hobbs : semplice, con pochi fronzoli, fa egregiamente il suo lavoro ed esteticamente non è affatto male.

 Se invece ne desiderate una di maggiore capienza potete optare per questa della Crock-Pot: la pentola ha una capacità di 6 porzioni abbondanti, un timer per impostare la durata della cottura e un design innovativo.

 

Lascia un commento