Vermicelli di soia con cavolo saltato… ed un pizzico di magia

vermicelli di soia alla barbabietola con cavolo saltato

Una ricetta davvero semplice, ma ricca di colore: proprio come piace a me! Coloriamo di rosso i vermicelli di soia e diamo un tocco di colore ai nostri piatti!

Vermicelli di soia alla barbabietola con cavolo saltato

Non so se per voi è la stessa cosa…ma per me riuscire ad ottenere piatti con molti colori è fondamentale. Come si dice…si mangia anche con gli occhi ed i giochi di colori, i contrasti, gli abbinamenti sono per me motivo di grande soddisfazione.

vermicelli di soia alla barbabietola con cavolo saltato

Sfogliando un vecchio numero di Slowly Veggie ho trovato questa ricetta, che però ho riadattato secondo quello che avevo in casa. Il rosso intenso della barbabietola che contrasta con il bianco cavolo…un gioco che mi ha affascinata non poco. E poi l’arrivo dell’autunno porta con sé anche la voglia di ortaggi più caldi, come appunto la barbabietola: la bellezza di queste radici mi colpisce sempre molto, con i loro giochi di colore ed i disegni sempre diversi: un mandala della natura a cui è difficile resistere, anche se capisco che il sapore può essere talvolta troppo pungente.

Potete aggiungere un pizzico di magia in più decorando i piatti con della polvere di capperi e olive nere che potrete fare facilmente in casa con l’ausilio di un essiccatore: una volta pronta si conserverà a lungo in frigo e potrà arricchire di sapore (e colore) molti vostri piatti (ad esempio ne ho utilizzata una parte per aromatizzare dei semplicissimi crackers fatti con pasta madre! 😉 ).

Non dimenticate di aggiungere qualche germoglio: oltre a decorare, i germogli apportano un sacco di elementi nutritivi…io avevo quelli di lenticchie e devo dire che ci stavano davvero bene!

Ma bando alle ciance, come si dice, armiamoci di centrifuga, padella e cominciamo a cucinare!

vermicelli di soia alla barbabietola con cavolo saltato

Vermicelli di soia con cavolo saltato... ed un pizzico di magia
 
Tempo di prep.
Tempo di cottura
Tempo totale
 
Un primo piatto semplice, ma dal sicuro effetto scenografico!
Autore:
Tipo di ricetta: Primo piatto
Cucina: Vegan
Porzioni: 4
Quello che serve:
  • 100 g vermicelli di soia
  • 200 ml di succo di barbabietola (circa 2 barbabietole)
  • ½ cavolo cappuccio
  • 1 cucchiaio di olio EVO
  • ½ mela
  • 2 cucchiai di aceto di mele
  • 1 cucchiaio di malto di riso o mais (oppure miele per una versione vegetariana)
  • Germogli per decorare
  • Polvere di capperi e olive
Preparazione:
  1. Per prima cosa centrifugate la mela ed aggiungete al succo qualche goccia di limone; mettete da parte.
  2. Preparate la vinaigrette: unite l'olio, l'aceto, un paio di cucchiai di succo di mela filtrato, il malto (o miele) sale e pepe; mescolate con cura e lasciate riposare.
  3. Centrifugate la barbabietola e trasferite il succo in un pentolino, aggiungete un bicchiere di acqua e portate velocemente ad ebollizione. Spegnete e mettetevi i vermicelli di soia, lasciandoli fino a cottura (seguite le indicazioni riportate sulla confezione). Salate alla fine.
  4. Nel frattempo pulite e tagliate il cavolo a striscioline, quindi fatelo per 3-5 minuti in padella a fiamma alta, con giusto un filo di olio. Dovrà ammorbidirsi, acquistare un aspetto più lucido, pur rimanendo croccante.
  5. Preparate i piatti mettendo per primo il cavolo, condite con la vinaigrette, quindi posizionate sopra un nido di vermicelli di soia, qualche altra goccia di vinaigrette e dei germogli per guarnire (nel mio caso di lenticchie).
  6. Ultimate se volete con della polvere di capperi e olive nere e servite immediatamente.

 

Lascia un commento

Vota questa ricetta: