Riso pilaf allo zafferano

riso pilaf allo zafferano, Gestione dei Soffritti

Il riso pilaf allo zafferano, arricchito con mandorle, pistacchi e uvetta è un primo piatto semplice e veloce da fare: non serve nemmeno girarlo, basta infornare e far cuocere…che vogliamo di più!

riso pilaf allo zafferano, Gestione dei Soffritti

Chicchi ben separati, una consistenza leggermente croccante e un profumo eccezionale: il riso pilaf è tutto questo e molto di più! L’aggiunta dello zafferano dona un sapore davvero particolare e l’utilizzo della frutta secca regala una nota croccante spettacolare. L’uvetta, con la sua dolcezza, ne ammorbidisce il gusto e ci riporta per un attimo alla cucina asiatica e mediorientale. Insomma un ottimo primo piatto che però si può prestare anche a fare da accompagnamento a secondi piatti speziati, magari che contrastino con la sua naturale dolcezza.

Il vantaggio del riso pilaf è proprio la sua cottura: superata la prima fase di tostatura si mette la pirofila in forno e non abbiamo nemmeno bisogno di mescolare il riso: questo permette di avere chicchi ben separati e una consistenza ottimale. Per quanto riguarda la quantità di acqua ho dato un valore indicativo: generalmente si utilizza un bicchiere e mezzo o due, a seconda del tipo di riso: il consiglio è di rimanere su un bicchiere e mezzo, aggiustando eventualmente il tiro.

riso pilaf allo zafferano, Gestione dei Soffritti

Riso pilaf allo zafferano con mandorle e pistacchi

Ingredienti:

  • 1 bicchiere di riso
  • 1 1/2 bicchiere di acqua (o brodo vegetale, anche di dado autoprodotto) valore indicativo
  • 1 bustina di zafferano
  • 1 cipolla
  • 1 manciata di uvetta
  • 1 manciata di mandorle e pistacchi

Preparazione:

Utilizzando una pirofila adatta anche alla cottura in forno, fate soffriggere leggermente una cipolla affettata sottilmente in un filo d’olio extravergine d’oliva. Aggiungete il riso e fatelo tostare, leggermente.

Nel frattempo tagliate le mandorle a lamelle e tritate grossolanamente i pistacchi.

Versate il brodo nella pirofila ed aggiungete la bustina di zafferano, quindi versate la frutta secca e l’uvetta e mescolate con cura. Mettete la pirofila in forno già caldo (180°C) e fate cuocere fino a quando l’acqua non sarà stata tutta assorbita e la superficie non avrà formato una leggera crosticina.

Il riso pilaf è ottimo come primo piatto, ma anche come accompagnamento per secondi piatti, soprattutto di tendenza asiatica.

Lascia un commento