Ravioli di lenticchie alla salvia

Ravioli di lenticchie alla salvia ricetta Gestione dei Soffritti

Non la solita pasta ripiena: i ravioli di lenticchie profumati alla salvia sono un primo piatto particolare, che propone un ripieno diverso e squisito, in perfetto stile naturale.

Avete già pensato ai vostri piatti forti per queste feste? Tra i primi vi propongo dei ravioli, ma attenzione, la pasta è senza uova e il ripieno è a base di lenticchie: portano soldi e fortuna…forse quest’anno dovremmo abbondare non trovate? 🙂

Non mi voglio addentrare sulla ricetta perfetta per fare i ravioli: non sono Bruno Barbieri e nemmeno mia zia (quella romagnola che vi dicevo nello scorso post), ma amo sperimentare! Questa ricetta è una rivisitazione delle mezze lune di lenticchie pubblicate sulla rivista Fior Fiore Coop, io ho cambiato il tipo di pasta e il formato. Anzi forse ho cambiato pure il procedimento, della serie che ho letto la ricetta e l’ho rifatta giorni dopo un po’ come mi veniva. E mi è venuta bene, fidatevi! 😀

Ravioli di lenticchie alla salvia ricetta Gestione dei Soffritti

Per preparare la pasta dei ravioli di lenticchie seguite questa ricetta, in modo da avere un’ottima pasta di semola di grano duro che non necessita di uova. Il ripieno di lenticchie viene reso più morbido da qualche cucchiaio di panna vegetale, che credetemi ci sta molto bene.

Potete preparare i ravioli di lenticchie anche il giorno prima, oppure potete preparare le basi (pasta e ripieno) il giorno prima e comporli poco prima di cuocerli. In entrambi i casi il risultato sarà semplicemente squisito, con il vantaggio di aver preparato un piatto veg* buono e non pesante, cosa secondo me importante visto che poi nel menu ci saranno un sacco di altre portate a cui sarà difficile resistere!

In questo modo la ricetta dei ravioli di lenticchie è vegana, ma se siete vegetariani e non avete particolari intolleranze potete fare un classico “burro e salvia”: ho messo il burro tra gli ingredienti, ma se dovete sostituirlo preferite l’olio alla margarina che non è mai una buona scelta!

Ravioli di lenticchie alla salvia ricetta Gestione dei Soffritti

Ravioli di lenticchie alla salvia

Ingredienti:

  • pasta preparata secondo questa ricetta (le dosi dovrebbero essere sufficienti)
  • 180 g di lenticchie
  • 1 porro
  • 30 g di panna vegetale
  • 1 rametto di salvia
  • olio extravergine di oliva (oppure burro)

Procedimento:

Per prima cosa mettete a bagno le lenticchie per almeno 6 ore: lo so che non sono legumi da ammollo, ma in questo caso questa operazione faciliterà la cottura e le farà risultare ben asciutte, perfette quindi per preparare un ottimo ripieno.

Pulite il porro e tagliatelo a rondelle sottili; fatelo soffriggere in una pentola con un filo di olio extravergine d’oliva; aggiungete quindi anche le lenticchie scolate, fatele insaporire, poi versate anche un bicchiere di acqua. Fate cuocere le lenticchie fino a quando l’acqua non sarà stata assorbita del tutto e se dovessero risultare ancora un po’ indietro di cottura aggiungete poca acqua e continuate la cottura.

Quando saranno cotte e ben asciutte aggiustate di sale ed unitevi la panna vegetale, mescolando il tutto con cura.

Stendete la pasta molto sottilmente e ritagliate dei ravioli della forma che preferite, magari che richiamino un po’ lo spirito delle feste: noi abbiamo scelto dei fiorellini, ma si possono fare anche delle stelline o dei piccoli alberi di Natale, a voi la scelta.

Mettete un pochino di ripieno e chiudete con un altro strato di pasta precedentemente tagliato. Sigillate con cura i bordi e fate cuocere in acqua bollente salata per circa 3-5 minuti.

Condite i ravioli di lenticchie con dell’olio (o del burro) aromatizzato alla salvia e servite immediatamente guarnendo con una spolveratina di pepe macinato al momento.

Lascia un commento