Dado vegetale fatto in casa

dado vegetale fatto in casa

Il dado vegetale fatto in casa è semplicemente eccezionale: molto più aromatico del classico dado e senza problemi di conservanti e di glutammato.

Il glutammato non ha bisogno di presentazioni: un esaltatore di sapidità che andrebbe assolutamente evitato. Certo che il dado è una grande invenzione: dona un sapore particolare a verdure, zuppe, minestre…insomma, avere a portata di mano un preparato per avere sempre del brodo vegetale non è una cattiva idea.

dado vegetale fatto in casa

Così, nelle mie navigazioni internettiane di qualche anno fa, mi sono imbattuta in questo post di ErbaViola, dove spiegava come faceva il suo dado vegetale fatto in casa: fantastico! Dopo un bel periodo senza farlo più, ho provato a riprepararlo ed il risultato è ottimo, come sempre! La sua consistenza cremosa, infatti, lo rende perfetto per qualsiasi tipo di preparazione e si presta benissimo per insaporire verdure e legumi, senza necessità di scioglierlo prima in acqua.

Seguite poi il consiglio di Erbaviola: non buttate dentro tutte le verdure che vi capitano sottomano, altrimenti il sapore del vostro dado vegetale potrebbe non abbinarsi a quello che andrete a cucinare. Rimanete sui sapori neutri (sedano, carota, cipolla) per il dado classico…poi siccome la sperimentazione è un ingrediente fondamentale, via libera a piccoli esperimenti con altri tipi di verdure (spinaci, cavoli, finocchi…)! Magari il mio consiglio è quello di preparare piccole dosi di questi dadi speciali, giusto per saggiarne il sapore e poi eventualmente riprepararli se l’esperimento vi è piaciuto. L’importante a mio avviso è rispettare la quantità di sale, oppure scegliere un metodo di conservazione come la congelazione.

Per quanto riguarda la conservazione, appunto, ho visto che molti sfruttano il congelatore: in questo caso è il sale a fare da conservante, anche se a me piace tenerlo in frigo e non farne mai grandi quantità. Scegliete il sale marino integrale: è più ricco di sali minerali e contiene meno cloruro di sodio, quello che detto in modo semplice, andrebbe tenuto sotto controllo per i problemi di pressione alta.

Se volete vedere la ricetta consigliata da lei vi rimando al suo post (vedi il link sopra), qui vi lascio la mia ricetta per il dado vegetale fatto in casa.

dado vegetale fatto in casa

Dado vegetale fatto in casa

Ingredienti (per 1 vasetto e mezzo circa):

  • sedano, g 100 (circa un paio di coste grandi)
  • 2 carote piccole
  • 1 zucchina piccola
  • 1 cipolla
  • 1 spicchi d’aglio
  • basilico abbondante (10-15 foglie belle grandi)
  • 1 piccolo rametto di rosmarino
  • 1 ramettino di origano fresco (facoltativo)
  • qualche fogliolina di salvia
  • 4-5 rametti di prezzemolo
  • sale marino integrale, g 75
  • olio EVO: 1 cucchiaio + 25 ml

Preparazione:

Dopo averle lavate, tritate finemente le verdure e le erbe aromatiche, quindi mettetele in una capiente pentola d’acciaio assieme ad un cucchiaio d’olio e al sale. Coprite la pentola e fate cuocere a fuoco basso e senza acqua, per circa un’ora, un’ora e mezzo (verso la fine fate attenzione che le verdure non si attacchino); tritate il tutto con l’aiuto di un frullatore ad immersione ed incorporate l’olio, fino ad ottenere un composto omogeneo. Invasate in vasetti di vetro sterilizzati ed aspettate che siano freddi prima di riporli, se volete, in frigorifero o in congelatore. Il dado vegetale fatto in casa è pronto!

Proporzioni:

1 cucchiaino circa di dado vegetale fatto in casa = 1 dado

Seguimi anche su Twitter e Google +!

8 Risposte a “Dado vegetale fatto in casa”

  1. Ciao, per quanto tempo si conserva prima che “scada”? Grazie , Paolo

    1. gestionesoffritti dice: Rispondi

      Ciao Paolo! Io l’ho conservato in frigorifero per un paio di mesi abbondanti e non ho avuto problemi. C’è anche chi lo conserva in freezer, in quel modo dura anche di più! 😉
      Grazie per il commento e per qualsiasi cosa chiedi pure!

    2. ciao Paoloo, se lo metti in freezer lo puoi tenere finchè dura… il sale non solidifica.

      1. gestionesoffritti dice: Rispondi

        Giustissimo Vera! 😀

  2. Buongiorno, il dado fatto in casa che preparo io non contiene olio, non si attacca alla pentola e si conserva benissimo per mesi in un luogo fresco, lo ripongo in frigo solo quando lo apro.

    1. gestionesoffritti dice: Rispondi

      Ciao Sonia!
      Bellissimo il tuo modo di prepararlo!!! Ti andrebbe di condividere la tua ricetta con noi? Sarebbe molto bello conoscere anche questa variante! 😀

      1. Sono perplessa per la cottura,
        io l’ho fatto con le verdure crude però ho messo il sale come conservante
        proporzione gr.100 per le verdure a parte erbe aromatiche e gr.100 sale

        1. La ringrazio per il suo contributo. Riguardo la sua perplessità direi che si tratta semplicemente di due ricette diverse, che portano a due risultati diversi.
          Saluti!

Lascia un commento