Ballotte (castagne lesse)

La castagna in acqua cotta
prende il nome di ballotta.
Se la macini è farina
deliziosa e sopraffina.
Se l’impasto, cosa faccio?
Un gustoso castagnaccio!

Filastrocca tradizionale toscana

Castagna: il seme del riccio
Castagna: il seme del riccio

Ballotte è il nome che viene dato alle castagne lesse: uno dei migliori modi per apprezzare questo frutto dalle mille proprietà, con una ricetta completamente senza zucchero!

La castagna è uno di quei frutti (anzi a dir la verità è un seme) che fa parte della tradizione rurale. Un frutto povero – almeno un tempo – che veniva impiegato in una grande varietà di preparazioni: seccate, macinate per fare torte, biscotti, castagnaccio e polenta, utilizzate per dare corpo ai piatti (primi e secondi di carne e vegetariani), ma anche mangiate così: abbrustolite sul fuoco (le famose bruciate) o semplicemente bollite.

Mio suocero mi raccontava che sul monte Amiata la domenica era il giorno dedicato ai racconti di famiglia: tutti riuniti davanti ad un grande focolare ad ascoltare storie e racconti dei membri più anziani, degustando ballotte e patate lesse…e naturalmente del buon vino rosso.

Mi ricordo anch’io che da piccola in casa non mancava di cenare con le ballotte, anche se da frutto povero, era già diventato un prodotto abbastanza costoso…insomma come il baccalà, che prima faceva parte di quel cibo davvero povero.

Ballotte: il loro segreto? Niente zucchero!

Su internet ho trovato ricette in cui le castagne vengono cotte con acqua e zucchero: un’aggiunta del tutto inutile. Lessatele con una presa di sale, senza zucchero. In questo modo si esalta in modo naturale il sapore già dolce della castagna, senza andare ad aggiungere altro zucchero alla preparazione e rispettando così i canoni della cucina naturale che prevede di evitare l’aggiunta di zucchero (raffinato e di canna) ai piatti.

Un piatto sano, nutriente, ricco di carboidrati, sali minerali, proteine e vitamine: adatto proprio a tutti! Le ballotte, inoltre, possono essere utilizzate per la preparazione di numerose ricette, tra cui il risotto zucca e castagne, di cui ho parlato qui.

 

Ballotte (castagne lesse)
 
Tempo di prep.
Tempo di cottura
Tempo totale
 
La semplicità di questo piatto riporta alle vecchie tradizioni ed agli antichi sapori.
Autore:
Tipo di ricetta: Frutta
Quello che serve:
  • Castagne (o marroni)
  • Sale
  • Finocchietto selvatico (in alternativa: semi di anice e finocchio)
Preparazione:
  1. Il segreto delle ballotte sta nell'aromatizzazione dell'acqua. Mettete dunque le castagne sciacquate in abbondante acqua, aggiungete il sale e gli aromi scelti: siate generosi!
  2. Portate a bollore e fate cuocere a fuoco dolce per circa 40 minuti (anche un'ora).
  3. Sbucciatele calde, sarà più facile togliere la pellicina interna (a questo scopo c'è chi aggiunge un cucchiaio d'olio nell'acqua, ma non ho ancora mai provato).

 

Una risposta a “Ballotte (castagne lesse)”

  1. […] semplice: si tratta di bollire le castagne in acqua con un pizzico di sale e una foglia di alloro (ma anche senza […]

Lascia un commento

Vota questa ricetta: