Un nuovo inizio?

nuovo inizio

Come tutti gli anni l’idea di chiudere baracca e burattini si è fatta forte. Quest’anno in particolare per me questo blog poteva chiudere. L’ultimo post è di un anno fa e nel frattempo sono successe millemila cose che hanno letteralmente sconvolto le nostre vite. Cucina compresa.

In particolare siamo stati investiti da una serie di intolleranze, per fortuna più o meno tutti la stessa. Ciao glutine, è stato bello averti nelle nostre vite. Non ci mancheranno le farine bianche, ma magari speriamo di ritrovarti un giorno nei grani antichi che quelli sì, ci piacevano parecchio.

Arrivederci lattosio, è arrivato il momento di prendere le distanze. Possiamo vederci ogni tanto, ma così di sfuggita. Tra noi non può esistere una relazione seria e stabile.

nuovo inizio
Photo by Danielle MacInnes on Unsplash

Non dimentichiamo il nickel, che anche lui si accumula e dà i suoi problemi. Viviamo quindi in un equilibrio precario, che però non ci impedisce di godere della buona tavola. 

La piega che prenderà Gestione dei Soffritti? Al momento mi è difficile dirlo. Attualmente ho iniziato un altro progetto, di cui spero di poterne parlare al più presto anche qua.

Ci sono milioni di blog di cucina e sembra che tutti in Italia siano cuochi stellati, esperti di vini e di degustazione. Paroloni, foto megagalattiche, impiattamenti che nemmeno a Masterchef. Non fa per me. Ed è anche per questo che volevo chiudere il blog. Ma vediamo come va questo anno. Niente impiattamenti ricette complicate però.

Lo spirito di Gestione dei Soffritti è anche quello di gestire lo stress delle intolleranze, buttandosi su uno stile alimentare il più salutare possibile.

Lontana da piatti concettuali e dimostrazioni di bravura.

Cercherò di affrontare soprattutto argomenti legati agli stili alimentari, magari con approfondimenti su alcuni ingredienti che sto imparando a conoscere. Mi piacerebbe riprendere a parlare dei succhi di frutta e verdura, che mi mettono sempre di buon umore.

Spero di avere abbastanza tempo per tutto!

Lascia un commento