Ricominciare da qui

autumn leaves

Mi lascio cullare dal silenzio e dal fruscio del vento. Le foglie ormai stanno cambiando colore e non ho perso tempo ad immortalare i primi colori autunnali. Uno scoiattolo si affaccia e scompare tra le fronde, Vitruvio il nostro gattone torna a farmi le fusa a tutto spiano. L’autunno è arrivato. E pensare che non mi sono nemmeno accorta di nulla. Esco da una stagione intensa, lavoro incessante, responsabilità a non finire, giornate intere passate a lavorare e centinaia di persone, di storie incontrate.

autumn leaves

Non ho viaggiato fisicamente, ma sono volata lontano con il pensiero. Ho raccontato la Toscana ai molti viaggiatori, storie di vita, leggende, curiosità. Mi sono persa tra i vigneti e i profumi della cantina, mi sono divertita ad insegnare la cucina toscana in entusiasmanti cooking class. Ho racchiuso il territorio nella descrizione di vini e olio di oliva, emozionandomi ogni volta. Ed è lì che ho capito: amo le mie radici, il mio territorio. Mi piace raccontarlo, riviverlo ogni volta. Adoro il mondo del vino, accompagnare le persone in percorsi sensoriali alla scoperta di “cosa c’è dietro a una bottiglia” mi piace, mi fa sentire a mio agio.

Così nei brevi momenti di pausa ho avuto modo di riflettere su quello che rappresenta per me questo blog. Stanca di buttare ricette in pasto ai leoni, stanca della continua lotta vegan/non vegan, mi sono detta che vale la pena essere autentici e schietti. Ancora non ho capito se la carne per me va bene o meno, ma ho ben presente quello che non voglio: incentivare sistemi di sfruttamento, inutili corse agli sconti a tutti i costi, sistemi insostenibili.

Ho capito che la ricerca ossessiva della parola chiave perfetta, la SEO a tutti i costi, i semaforini verdi dei plugin mi vanno stretti. Cerchiamo di rendere il web un posto migliore, senza far finta di essere tutti chef blasonati. Che poi all’atto pratico e con 60 ore lavorative alla settimana e magari uno stipendio ridicolo, forse è più importante avere idee su come organizzarsi qualche pasto decente, veloce e ad un prezzo il più basso possibile. Così come, a mie spese, ho capito che a volte è necessario dire di no alle molte, troppe richieste, semplicemente per prendersi tempo per se stessi e i propri cari.

E l’autunno si sa: porta con sè la voglia di ricominciare, di prendersi nuovi impegni, di riprendere a sognare. Beh forse è arrivato il momento di cominciare a trasformare i sogni in realtà, a piccoli passi. Costanti, piccoli passi.

 

 

Lascia un commento